Consulta l'Inventario
Ricerca completa

 

Autore: Anonimo (-)
Santa Cecilia all`organo e l`angelo
Datazione XVII secolo
Tipo: (D) Dipinti
Inventario: D13
Vecchio inventario:
Materiale: Dipinto su tela
Tecnica: Olio
Descrizione:

La martire romana del IV secolo è raffigurata mentre esegue musica sulla tastiera dell'organo e si volge all'apparizione d'un angelo. La raffigurazione di Cecilia musicista risente di un'idea sviluppata nell'arte occidentale a partire dal XV secolo, in conseguenza di un'errata interpretazione di un brano della "passio".
Il culto alla santa ebbe un rinnovato impulso dopo il 1599, a seguito del ritrovamento del suo corpo nella basilica a lei didicataa Roma, da parte del cardinale titolare Paolo Sfondrati - nipote del già vescovo di Cremona Nicolò Sfondrati, poi papa Gregorio XIV (+1594). A propagarne la devozione nella diocesi cremonese e in quelle limitrofe non è improbabile sia stato proprio il card. Sfondrati, che dopo la morte di Cesare Speciano fu vescovo di Cremona dal 1607 al 1610, prima d'essere trasferito a Tivoli.
GG

Misure: 117,3 x 169 cm
Stato Conservazione: Buono
Acquisizione: Deposito
Provenienza: Chiesa parrocchiale di S. Agata di Villanova d’Arda (PC)
Esposizione: Saletta dei dipinti


Vedi informazioni complete sull'opera (accesso riservato)
 

© copyright: Fondazione Monte di Parma e Museo del Duomo di Fidenza - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
e-mail: museodelduomo@diocesifidenza.it

english version