Consulta l'Inventario
Ricerca completa

 

Reliquia del Beato Bartolo Longo
Datazione 1980
Tipo: (R) Reliquie
Inventario: R296
Vecchio inventario:
Materiale: Lega metallica
Tecnica: Formatura a stampo, saldatura, doratura, ritaglio, incollaggio
Descrizione: Teca metallica circolare composta da una cornice esagnonale raggiata con falda retrostante, chiusa anteriormente da un vetro, nella quale è inserito un cartoncino ricoperto si seta rossa con incollati la reliquia e un cartiglio con l'iscrizione: «B. Barth. Longo». Sul retro del cartoncino il filo rosso di chiusura è fermato dal sigillo ceruleo recante il logo della Congregazione della Madonna di Pompei. La teca è chiusa sul retro da un coperchio metallico circolare ed è inserita nella custodia della medaglia celebrativa della beatificazione (inv. N278).
GG   
Descrizione:

Note storiche
Nato a Latiano (Brindisi) il 10 febbraio 1841, da giovane si dedicò al ballo, alla scherma ed alla musica; intraprese gli studi superiori in forma privata a Lecce e dopo l’Unità d’Italia, nel 1863, s'iscrisse alla Facoltà di Giurisprudenza nell’Università di Napoli. vi perdette la fede e s'irretì nelle pratiche dello spiritismo, ma il padre Radente, dotto Domenicano, rianimò nella sua anima lo slanciò per le vie dell’eroismo cristiano, animando in lui la propagazione della devozione al S. Rosario, da cui poi è sbocciato il santuario di Pompei. Fu ancora Padre Radente che lo aggregò al Terz’Ordine di San Domenico, di cui il Longo visse tutto lo spirito. Unitosi in matrimonio alla Contessa De Fusco, per cinquant’anni vissero insieme in casta unione di anima, solo consacrati ad un santo ideale. Sostenuto dal miracoloso intervento di Maria, e da un ardentissima fede, nel 1876 Longo poté far sorgere Pompei, la città del miracolo, con le grandiose opere di beneficenza alimentate dai prodigi della Vergine. Fino all’ultimo egli scrisse, pregò, lavorò instancabile per la sua dolce Regina e Signora. Morì il 5 Ottobre 1926. È stato beatificato il 26 ottobre 1980 da papa Giovanni Paolo II. La sua memoria liturgica si celebra il 5 ottobre.

Misure: 3,32 x 3,08 x 1,01 cm
Stato Conservazione: Ottimo
Acquisizione: Dono mons. Aldo Aimi, 2006
Provenienza: Mons. Aldo Aimi - Fidenza
Esposizione: No
Epoca: 1980


Vedi informazioni complete sull'opera (accesso riservato)
 

© copyright: Fondazione Monte di Parma e Museo del Duomo di Fidenza - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
e-mail: museodelduomo@diocesifidenza.it

english version