Consulta l'Inventario
Ricerca completa

 

Reliquie dei Ss. Onesto, Celso e [...]ani martiri
Datazione sec. XIX
Tipo: (R) Reliquie
Inventario: R178
Vecchio inventario:
Materiale: Legno, vetro, seta, tessuto, carta
Tecnica: Intaglio, doratura, taglio e incolaggio
Descrizione: Teca a urna di legno laccato e dorato che contiene un cuscino di seta rossa, ornato da fiori di tessuto, sul quale sono legate le reliquie, su cui sono incollati i cartigli con le iscrizioni manoscritte: 1) S. ONESTI M. 2) S. CELSI M. 3) [S. ...]ANI M..
GG
Descrizione: Note storiche

Onesto
Era originario di Nimes e fu scelto a Tolosa come collaboratore da san Saturnino, che lo consacrò sacerdote, poi Vescovo, indi lo inviò a evangelizzare la Navarra e il Biscaglino, dove convertì il senatore Fermo, che gli affidò il figlio Firmino. Questi, istruito nella fede, divenne a sua volta sacerdote e fu mandato da Onesto a evangelizzare la Gallia settentrionale, dove divenne Vescovo di Amiens e Santo. Nulla si sa della morte di Onesto, che sarebbe stato martirizzato in Frigia nel III secolo. Le sue reliquie sono sparse in moltissime chiese e monasteri francesi. La sua memoria liturgica è il 16 febbraio.

Celso
Non è possibile attribuire con certezza la reliquia ad uno dei tre martiri con questo nome venerati dalla Chiesa: uno martirizzato ad Antiochia assieme a Giuliano ed altri compagni, ricordato il 9 gennaio; il secondo martirizzato a Roma assieme a S. Clemente, ricordato il 21 novembre; quello di Milano, martirizzato nel 304 d.C. assieme a Innocenzo, Lazzaro e Nazario, ricordati il 10 maggio e/o il 28 luglio.
Misure: 73 x 49,5 x 24,6 cm
Stato Conservazione: Discreto
Acquisizione: Deposito
Provenienza: Cattedrale di Fidenza
Esposizione: No
Epoca: Sec. XIX


Vedi informazioni complete sull'opera (accesso riservato)
 

© copyright: Fondazione Monte di Parma e Museo del Duomo di Fidenza - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
e-mail: museodelduomo@diocesifidenza.it

english version