Consulta l'Inventario
Ricerca completa

 

Reliquie dei Ss. Benedetto e Bernardo abati
Datazione Fine XVIII-inizi XIX sec.
Tipo: (R) Reliquie
Inventario: R227
Vecchio inventario:
Materiale: Argento, vetro, seta, filo argentato, cartoncino, carta dorata, cera lacca
Tecnica: Ritaglio, saldatura, incollaggio
Descrizione:

Teca ovale composta da coperchio posteriore e contenitore anteriore munita di cornice lavorata, vetro e occhiolo di sospensione, all'interno del quale in una sorta di vassoietto di cartoncino ricoperto di seta rossa - con sovrapposta una cornicetta formata da volute e un ovale di carta col dorso dorato - sono incollate le reliquie e due cartigli con iscrizioni manoscritte: 1) S. Beneditct. Abb. - 2) S. Bernard. Abb.
Sul dorso del vassoietto vi Ŕ il sigillo del vescovo di Fidenza Alessandro Garimberti.
GG

Descrizione:

Note storiche 


Benedetto
╚ il patriarca del monachesimo occidentale. Nato a Norcia (Perugia), ca. il 480, Dopo un periodo di solitudine presso il sacro Speco di Subiaco, pass˛ alla forma cenobitica prima a Subiaco, poi a Montecassino. La sua Regola, che riassume la tradizione monastica orientale adattandola con saggezza e discrezione al mondo latino, aprý una via nuova alla civiltÓ europea dopo il declino di quella romana. In questa scuola di servizio del Signore ebbero un ruolo determinante la lettura meditata della parola di Dio e la lode liturgica, alternata con i ritmi del lavoro in un clima intenso di caritÓ fraterna e di servizio reciproco. Nel solco di San Benedetto sorsero nel continente europeo e nelle isole centri di preghiera, di cultura, di promozione umana, di ospitalitÓ per i poveri e i pellegrini.
GiÓ patrono di Monaci, Speleologi, Architetti e Ingegneri, Paolo VI lo ha proclamato patrono d'Europa il 24 ottobre 1964.
La sua memoria, a causa della Quaresima, Ŕ stata trasferita dalla data tradizionale del 21 marzo, ritenuto il giorno della sua morte (543/560), all'11 luglio, giorno in cui fin dall'alto Medioevo in alcuni luoghi si faceva un particolare ricordo del santo.


Bernardo di Chiaravalle (vedi inv. n. R78) 

Misure: 3,4 x 2,4 x 1,10 cm
Stato Conservazione: Buono
Acquisizione: Deposito
Provenienza: Parrocchia dei Ss. Cipriano e Giustina di Stagno Parmense
Esposizione: No
Epoca: Sec. XVIII - XIX
Peso: 11 gr


Vedi informazioni complete sull'opera (accesso riservato)
 

© copyright: Fondazione Monte di Parma e Museo del Duomo di Fidenza - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
e-mail: museodelduomo@diocesifidenza.it

english version