Approfondimenti
S.Donnino Martire
 
«torna indietro
ti trovi in:
S.Donnino Martire


La storia di Donnino nei Bassorilievi del Duomo
 
San Donnino Martire

Il Martyrologio romano fa memoria del Martire Donnino di Fidenza il 9 ottobre, sotto l’Imperatore Massimiano; la Chiesa fidentina ha fissato, convenzionalmente, l’anno del martirio al 293, celebrandone solennemente le ricorrenze centenarie.
La tradizione, riflessa nelle varie “Passioni” e mirabilmente riprodotta negli splendidi bassorilievi della facciata della Cattedrale che ne conserva le sacre reliquie, fa di lui il “cubiculario”, ossia il funzionario che amministrava i beni della Camera imperiale ed inoltre doveva custodire e porre sul capo dell’imperatore (allora venerato come una divinità) il diadema o corona imperiale in occasione delle grandi cerimonie.

Donnino, essendo cristiano e non volendo rinnegare la propria fede, lasciò l’onorifico e sicuro incarico dirigendosi con alcuni compagni cristiani alla volta di Roma. Inseguito dai sicari dell’Imperatore venne raggiunto alle porte di Fidenza, sulle rive del torrente Stirone, ed ivi decapitato.
La libertà religiosa, concessa ai cristiani dall’editto di Costantino, avrebbe consentito alla comunità locale di costruire sulla tomba del martire una prima, piccola chiesetta secondo gli schemi del tempo.
In seguito, nello stesso luogo, sorsero altre costruzioni sacre, fino all’attuale, splendida chiesa dei secoli XII-XIII, in risposta al bisogno della devozione dei fidentini verso il loro patrono e di custodia delle reliquie del martire. La pietà popolare, manifestata da varie figurazioni artistiche, tramandò il martirio del santo unendovi fatti prodigiosi, espressivi dell’amore di San Donnino per questa terra e dell’efficacia della sua protezione per i propri fedeli, tanto da farne un Santo taumaturgo molto venerato nelle calamità.
Ci piace ricordare la lapidaria e profonda frase di S.Agostino: “Martyrem dixisti, satis predicasti - hai detto che fu martire, non occorre aggiunga altro”. San Donnino di Fidenza è venerato in oltre 150 località italiane ed estere.

 

Testo tratto da A. Gervasoni, San Donnino Martire Patrono della città e diocesi di Fidenza, in «Il Museo del Duomo. Museo Diocesano di Fidenza», Parma, MUP, 2003.

 


Data di creazione: 22/04/2004
Data di modifica: 16/09/2005

© copyright: Fondazione Monte di Parma e Museo del Duomo di Fidenza - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy
e-mail: museodelduomo@diocesifidenza.it

english version